Diventare un professionista con Partita Iva Featured

Lug 16 2015 Be the first to comment!
Rate this item
(0 votes)

Per svolgere incarichi con frequenza e lavorare per diverse aziende che fanno mystery shopping è preferibile avere una partita iva. Oggi si può ottenere una partita iva con il cd "Regime dei Minimi" che consente di pagare una aliquota agevolata e una riduzione minima di adempimenti.

Avere una partita iva significa essere un professionista del mystery shopping e semplificare non poco le agenzie e le società di ricerche di mercato. Noi lo consigliamo. 

Ci sono numerosi commercialisti che offrono ottimi prezzi per la gestione della partita iva come http://www.sosminimi.it,  https://www.regimeminimi.com/ , https://www.commercialistaonline.co/. Non li conosco personalmente ma sembrano quelli che fanno i prezzi più bassi. Fate un giro su internet prima di scegliere un commercialista.

 

Dal sito dell'Agenzia delle Entrate: Le agevolazioni per i soggetti che iniziano una nuova attività

Il legislatore ha previsto ulteriori vantaggi volti a favorire la nascita di nuove iniziative economiche. La disciplina, nella versione originaria applicabile per l’anno di imposta 2015, prevedeva che i contribuenti in regime forfetario beneficiassero della riduzione di 1/3 dell’imponibile determinato al lordo delle deduzioni. Pertanto, per il solo anno 2015, la suddetta riduzione va operata sul reddito forfetariamente determinato al lordo dei contributi previdenziali versati e dedotti e delle perdite pregresse da portare in diminuzione del reddito.

Con l’intento di favorire ulteriormente le nuove iniziative economiche, il legislatore con la legge di stabilità per il 2016, ha stabilito che, a decorrere dal 2016, il reddito determinato con i criteri sopra illustrati, sia assoggettato ad un’imposta sostitutiva del 5%, per i primi 5 anni di attività. E’ stato altresì prevista, anche per i soggetti che nel 2015 hanno iniziato una nuova attività, l’applicazione, per il quadriennio che residua al compimento del quinquennio, dell’imposta sostitutiva nella misura del 5%.

Per poter beneficiare degli ulteriori vantaggi è necessario che:

  • il contribuente non abbia esercitato, nei tre anni precedenti l'inizio dell’attività, attività artistica, professionale ovvero d'impresa, anche in forma associata o familiare
  • l’attività da esercitare non costituisca, in nessun modo, mera prosecuzione di altra attività precedentemente svolta sotto forma di lavoro dipendente o autonomo, escluso il caso in cui l’attività precedentemente svolta consista nel periodo di pratica obbligatoria ai fini dell'esercizio di arti o professioni
  • qualora venga proseguita un'attività svolta in precedenza da altro soggetto, l'ammontare dei relativi ricavi e compensi, realizzati nel periodo d'imposta precedente quello di riconoscimento del beneficio, non sia superiore ai limiti che, a seconda dell’attività, consentono l’accesso al regime.

La possibilità di applicare l’imposta sostituiva al 5% è riconosciuta anche ai soggetti che applicavano il regime fiscale di vantaggio al 31 dicembre 2014 e che hanno i requisiti previsti per applicare la nuova agevolazione.

link http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Home/CosaDeviFare/Richiedere/Regimi+agevolati/Nuovo+regime+forfetario+agevolato/Scheda+nuovo+regime+forfettario+agevolato/Agevolazioni+per+soggetti+che+iniziano+nuova+attivita/ 

Read 1994 times Last modified on Lug 04 2017
Fabrizio Checchi

Sono l'amministratore di MysteryClient.it

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.