Stitch Fix cerca di battere Amazon scegliendo chi non sa vestirsi

//Stitch Fix cerca di battere Amazon scegliendo chi non sa vestirsi

Stitch fix è una piattaforma nata per aiutare chi si veste male, chi non sa vestirsi, chi non ha voglia di capire come essere up to date

Insomma se sei pigro, se ti piaccono le (scarpe) ballerine, se metti la giacca blu la gonna verde e le scarpe rosse e vuoi evitare di essere preso o presa in giro in riunione questi fanno al caso tuo.
Grazie ad un algoritmo ti spediscono periodicamente senza che tu faccia nulla capi adatti al tuo modo di vestire che, chiaramente, sei libero di mandare indietro, studiano il tuo fisico, i tuoi profili social e l’algoritmo fa tutto.
Cosa ti fa venire in mente questo algoritmo? A me ha fatto pensare che nei negozi il tuo algoritmo è il tuo commesso, il tuo addetto alle vendite che solo guardandoti dovrebbe evitare di proporti una giacca slim fit oppure il pantalone a palazzo se non sei troppo alta. 

​In epoca di Frictionless marketing con il bottone 1-click sempre in bella vista​ Stitch Fix ha abolito anche quello.

Ci sono utenti per i quali lusso significa sedersi al ristorante e vedere arrivare le portate che lo chef consiglia per loro con il solo compito di dire basta. Per questi utenti il tuo personale deve combattere per consigliare sempre più prodotti o sempre migliori o sempre più accessoriati

Stitch Fix tenta di battere l’anonimato degli acquisti su Amazon Yoox ecc con un algoritmo, ma se formi il personale, se lo controlli e se lo motivi la proposta de visu è ancora imbattibile perché puoi, personalizzando l’offerta, aggiungere qualcosa di unico.
Se vuoi vedere come funziona l’algoritmo spiegano tutti quì: https://algorithms-tour.stitchfix.com/

2018-08-29T08:19:12+00:00

Leave A Comment